alice lifestyle leonardo marcopolo

Taste of Roma 2016: il prodotto made in Italy punta su se stesso e vince

Dal 15 – 18 Settembre, presso Giardini Pensili, Auditorium Parco Della Musica, a Roma, salutate l’estate capitolina con Taste of Roma. L’edizione 2016 aprirà ai romani le porte della cucina di eccellenza. Un appuntamento oramai fisso per passeggiare, scoprire, incontrare e degustare la migliore enogastronomia in compagnia.

Chef, lezioni live, buongustai, degustazioni accessibili a tutti: squadra che vince non si cambia. Tra novità e riconferme di questa quinta edizione ecco il palinsesto delle attività sempre volto ad accontentare anche i più esigenti.

Le novità 2016 di Taste of Roma

L’ incremento del numero dei ristoranti da 12 a 14, per una squadra d’eccellenza composta da: Adriano Baldassarre (Tordomatto), Alba Esteve Ruiz (Marzapane Roma), Alessandro Narducci (Acquolina), Andrea Fusco (Giuda Ballerino), Angelo Troiani (Il Convivio Troiani), Cristina Bowerman (Glass Hostaria), Daniele Usai (Il Tino), Davide Del Duca (Fernanda Osteria), Francesco Apreda (Imago all’Hassler), Giulio Terrinoni (Per me), Heinz Beck (La Pergola-Hotel Rome Cavalieri), Roy Caceres (Metamorfosi) e Stefano Marzetti (Mirabelle Hotel Splendide Royal).

Prenderà, poi, vita il Charity Restaurant, parte integrante del parterre dei ristoranti protagonisti. I ragazzi della scuola di cucina Coquis, sotto la guida di Angelo Troiani avranno il compito di preparare il menu proposto per l’occasione. Quattro chef per un menu di quattro portate firmate da:, Oliver Glowig, Gianfranco Pascucci e Massimo Viglietti con piatti del valore di 6 euro, mentre Anthony Genovese firmerà il “quarto piatto” al costo 10,00 euro.

Tutto il ricavato sarà devoluto in beneficenza a onlus e associazioni di primaria importanza fra cui WWF Oasi per Terre dell’Oasi, un progetto di sviluppo sostenibile e di tutela della biodiversità.

Nel parco pensile dell’Auditorium per 4 giorni si potrà vivere la magia dell’alta cucina abbinata ad un ricco programma di attività aperte e gratuite per tutti, per aumentare l’esperienza in campo enogastronomico.

Cocktail e finger food stuzzicanti

Un ingresso dedicato e l’ottimo inizio con ostriche e champagne e accolti in modo impeccabile da Stazione di Posta che curerà l’area presentando una selezione dei loro migliori cocktail e finger food curati dallo chef Luigi Nastri. Partner d’eccezione Meglio Fresco che ci garantirà le ostriche più rinomate della capitale, Birra Leffe per una degustazione della famosa birra belga, nonché un assaggio dei migliori tartufi umbri con San Pietro a Pettine.

Quattro indimenticabili serate per vivere un’esperienza unica: 4 chef internazionali e 4 chef italiani che contamineranno le loro cucine per creare una sensazionale sinfonia di gusto. Una grande tavolata conviviale firmata da Lago, 24 fortunati commensali che gusteranno 6 portate
accompagnate da Krug Grande Cuvée, il più orchestrale degli Champagne Krug e ispirate da un genere musicale scelto dagli stessi chef che diventerà la colonna sonora della serata.

Il sabato e la domenica a pranzo, invece, si potrà godere della bravura dei più grandi Maestri della Pizza che lavoreranno fianco a fianco con 2 grandi chef per dare vita alla miglior espressione della pizza gourmet.

In Viaggio con Heinz Beck

Scuole di cucina, degustazioni, laboratori e quest’anno a Taste of Roma arriva anche un Degusti Bus. Il mezzo sarà posizionato sui giardini dell’Auditorium dove nelle vesti del padrone di casa ci sarà il tristellato Heinz Beck che proporrà un viaggio gastronomico intorno al mondo passando da Roma a Tokyo e dal Portogallo a Dubai.
La lussuosa struttura, è completamente attrezzata per accogliere e far vivere un’esperienza unica a 20 fortunati ospiti che potranno vivere in anteprima un’esperienza unica grazie ad un menù di 6 portate con vini in abbinamento.

Una Birra con Leffe

Un angolo dedicato alla birra che esalta i prodotti artigianali del territorio: un’area unica che unirà la presenza del beer bar ospitato in un mezzo unico nel suo genere e i prodotti dop del territorio laziale proposti da DOL, Bottega del Gusto. Leffe vi aspetta in un bel giardino in cui godersi rilassati una birra servita alla perfezione e in cui un “sommelier” della birra proporrà dei momenti di degustazione guidata raccontando il perfetto metodo di spillatura.

Blind Tasting con METRO

Stimolare la fantasia per riconoscere i sapori ‘al buio’: il Blind Tasting vi farà scoprire di possedere un sesto senso, quello “gastronomico”. Il pubblico, bendato, si accomoderà intorno a un grande tavolo e sarà guidato in una esperienza sensoriale fuori dal comune: assaggi di ingredienti prelibati, in un crescendo di indizi e curiosità. Si resterà stupiti dai continui rimandi che il gusto, il tatto e l’olfatto restituiranno al palato. Abbinamenti particolari nelle ricette create e presentate da chef Omar Allievi e dal mixologist.

Cerchi il giusto abbinamento di vino ai piatti dei nostri chef?

Taste of Roma 2016 presenta 56 ricette d’autore, saporite e originali che potrete apprezzare al massimo insieme a un vino scelto per voi da #trimaniconsiglia: sarà il compagno ideale per completare l’esperienza.

Non perderti le proposte da Trimani. Una ricca carta dei vini, con circa 50 etichette tra spumeggianti, cristallini e colorati da gustare nello stile Taste: divertente, leggero, scanzonato e al tempo stesso gustoso, coinvolgente e di qualità. Una Carta dei Vini del Lazio che riconosce e omaggia la tumultuosa crescita qualitativa del vino della regione Lazio.

I piatti icona degli chef saranno tutti abbinati a vini locali selezionati con lo stesso obiettivo di qualità, applicata con fantasia e precisione. Il visitatore potrà così decidere se creare abbinamenti personalizzati o seguire quelli pensati e proposti dagli esperti.

Taste of Roma 2016 ultima modifica: 2016-09-06T15:52:27+00:00 da alicecoccia