Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per monitorare e inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Proseguendo con la navigazione accetti la nostra politica riguardante l'uso dei cookies. Maggiori dettagli possono essere letti nella nostra privacy policy. OK Privacy Policy

Accedi con

oppure
Ti saranno inviate le istruzioni per recuperare la password all'indirizzo email fornito
Registrandoti, aderirai alla nostra Privacy Policy

Triglia all’Acquapazza

La triglia all’acquapazza è un gustoso secondo piatto tipico della cucina laziale

Triglia all’Acquapazza

Categorie

La triglia all’acquapazza è una specialità ricca di gusto, tipica della cucina laziale, dall'intenso profumo mediterraneo.

Ingredienti

Presentazione

Condividi

Come preparare la gustosa e prelibata triglia all’acquapazza, con ingredienti freschi e genuini

Se siete degli amanti del pesce e vi piace sperimentare nuovi piatti, allora dovete assolutamente provare la triglia all’acquapazza, una ricetta tipica della cucina popolare laziale dal gusto intenso e mediterraneo.

Tradizionalmente questo tipo di cottura è utilizzato sui pesci di taglia media, come le orate e le spigole, e prevede l’aggiunta di pomodori dell’orto, aglio e prezzemolo. La versione che vi proponiamo è arricchita con una notevole varietà di profumi e aromi, che rendono il tutto più saporito e stuzzicante.

La triglia all’acquapazza è un secondo piatto variopinto e gustoso, perfetto da servire in estate e nelle occasioni speciali. La sua origine è incerta, e pare che un tempo venisse consumato prevalentemente dalle famiglie dei pescatori. Oggi la ricetta è considerata una vera e propria specialità, impreziosita dalle rinomate mandorle d’Avola e dalle olive di Gaeta.

  • 60 min
  • 4 Porzioni
  • Facile
  • In padella

Procedimento

Passo 1
Segna come Completato

Squamate ed eviscerate le triglie, quindi sfilettatele facendo attenzione a lasciare la polpa e la pelle intatte (la triglia è un pesce molto delicato). Scaldate un filo di olio in padella, disponete i filetti di triglia e scottateli velocemente. Condite con un pizzico di sale.

Passo 2
Segna come Completato

Preparate un battuto di olive, prezzemolo e acciughe; mettete il trito ottenuto in padella con un filo di olio e l’aglio, e fate soffriggere per bene. Aggiungete i filetti di triglia, i pomodorini pachino e i capperi, e condite con un pizzico di sale e di peperoncino.

Passo 3
Segna come Completato

Sfumate con il vino, versate 2 mestoli di acqua e fate cuocere fino a ottenere un fondo di cottura leggermente addensato. Distribuite le triglie e il loro sughetto nei piatti fondi, e guarnite con le mandorle, tagliate a filetti. Accompagnate con fettine di pane tostato, condite con un filo di olio a crudo e servite.

Categorie

342 Visualizzazioni
342 Visualizzazioni
  • 60 min
  • 4 Porzioni
  • Facile
  • In padella

Condividi sui tuoi canali social:

Oppure copia e condividi questo url
Gelo di Mellone
precedente
Gelo di Mellone
Flan di Finocchi e Salmone affumicato
seguente
Flan di Finocchi e Salmone Affumicato