Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per monitorare e inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Proseguendo con la navigazione accetti la nostra politica riguardante l'uso dei cookies. Maggiori dettagli possono essere letti nella nostra privacy policy. OK Privacy Policy

Accedi con

oppure
Ti saranno inviate le istruzioni per recuperare la password all'indirizzo email fornito
Registrandoti, aderirai alla nostra Privacy Policy

I Nidi di Rondine

In tavola la tradizione romagnola con i nidi di rondine

I Nidi di Rondine

Categorie

I croccanti nidi di rondine, piatto tipico romagnolo, preparati con besciamella, ricotta di pecora e prosciutto cotto.

Ingredienti

  • Fate la pasta impastando la farina con le uova, e mettetela a riposare una mezz’oretta prima di stenderla col mattarello. Cominciate a sciogliere il burro per la besciamella, poi stemperate la farina e, piano piano, il latte tiepido. Portate a cottura mescolando sul fuoco e, alla fine, aggiustate di sale e profumate di noce moscata.

  • Stendete una sfoglia sottile, tagliatela in due e scottate entrambe le parti in una pentola di acqua bollente salata, come si fa per le lasagne. Fermate la cottura in una ciotola di acqua fredda e mettete la pasta ad asciugare su un canovaccio. Quindi cominciate a stendere, sopra ogni metà, la ricotta di pecora con la forchetta.

  • Cospargete la pasta di dadini di mozzarella e di brandelli di fette di prosciutto, poi arrotolatela stretta su se stessa. Tagliate i rotoli a fette alte un paio di dita e riempiete una teglia, su cui poi spargerete la besciamella e il parmigiano grattugiato. Mettete in forno una ventina di minuti, a 170 °C.

Presentazione

Condividi

I nidi di rondine

I nidi di rondine, rotoli di pasta farcita gratinati in forno, sono un piatto tipico della cucina romagnola. Una ricetta tradizionale, che con il tempo è diventata la regina dei pranzi domenicali.

Di facile preparazione, gli ingredienti sono pochi e genuini: pasta fresca fatta in casa come una volta, della ricotta di pecora, mozzarella e prosciutto cotto per la farcitura, una spolverata di parmigiano reggiano per la gratinatura finale ed ecco fatto! I nidi di rondine sono pronti da portare in tavola e vi faranno fare senz’altro un bella figura, tant’è che qualcuno tra i vostri commensali vorrà sapere la ricetta.

Ovviamente potete variare con gli ingredienti che più vi piacciono, le versioni più conosciute sono quelle con spinaci o funghi; di seguito vi proponiamo la ricetta classica, con mozzarella e prosciutto cotto per la farcitura.

Ingredienti

Regola Porzioni:
Fate la pasta impastando la farina con le uova, e mettetela a riposare una mezz’oretta prima di stenderla col mattarello. Cominciate a sciogliere il burro per la besciamella, poi stemperate la farina e, piano piano, il latte tiepido. Portate a cottura mescolando sul fuoco e, alla fine, aggiustate di sale e profumate di noce moscata.
2 Uova
10 cucchiai Farina
1 cucchiaio Burro
1 cucchiaio
300 g Latte
q.b. Sale
q.b. Noce moscata
q.b. Parmigiano reggiano
Stendete una sfoglia sottile, tagliatela in due e scottate entrambe le parti in una pentola di acqua bollente salata, come si fa per le lasagne. Fermate la cottura in una ciotola di acqua fredda e mettete la pasta ad asciugare su un canovaccio. Quindi cominciate a stendere, sopra ogni metà, la ricotta di pecora con la forchetta.
q.b. Ricotta di pecora
Cospargete la pasta di dadini di mozzarella e di brandelli di fette di prosciutto, poi arrotolatela stretta su se stessa. Tagliate i rotoli a fette alte un paio di dita e riempiete una teglia, su cui poi spargerete la besciamella e il parmigiano grattugiato. Mettete in forno una ventina di minuti, a 170 °C.
q.b. Mozzarella
q.b. Prosciutto cotto
q.b. Parmigiano grattuggiato
  • 45 min
  • 2 Porzioni
  • Facile
  • Multipla

Procedimento

Passo 1
Segna come Completato

Fate la pasta impastando la farina con le uova, e mettetela a riposare una mezz’oretta prima di stenderla col mattarello. Cominciate a sciogliere il burro per la besciamella, poi stemperate la farina e, piano piano, il latte tiepido. Portate a cottura mescolando sul fuoco e, alla fine, aggiustate di sale e profumate di noce moscata.

Passo 2
Segna come Completato

Categorie

178 Visualizzazioni
178 Visualizzazioni
  • 45 min
  • 2 Porzioni
  • Facile
  • Multipla

Condividi sui tuoi canali social:

Oppure copia e condividi questo url

Ingredienti

Regola Porzioni:
Fate la pasta impastando la farina con le uova, e mettetela a riposare una mezz’oretta prima di stenderla col mattarello. Cominciate a sciogliere il burro per la besciamella, poi stemperate la farina e, piano piano, il latte tiepido. Portate a cottura mescolando sul fuoco e, alla fine, aggiustate di sale e profumate di noce moscata.
2 Uova
10 cucchiai Farina
1 cucchiaio Burro
1 cucchiaio
300 g Latte
q.b. Sale
q.b. Noce moscata
q.b. Parmigiano reggiano
Stendete una sfoglia sottile, tagliatela in due e scottate entrambe le parti in una pentola di acqua bollente salata, come si fa per le lasagne. Fermate la cottura in una ciotola di acqua fredda e mettete la pasta ad asciugare su un canovaccio. Quindi cominciate a stendere, sopra ogni metà, la ricotta di pecora con la forchetta.
q.b. Ricotta di pecora
Cospargete la pasta di dadini di mozzarella e di brandelli di fette di prosciutto, poi arrotolatela stretta su se stessa. Tagliate i rotoli a fette alte un paio di dita e riempiete una teglia, su cui poi spargerete la besciamella e il parmigiano grattugiato. Mettete in forno una ventina di minuti, a 170 °C.
q.b. Mozzarella
q.b. Prosciutto cotto
q.b. Parmigiano grattuggiato
Sautè di Frutti di Mare
precedente
Sautè di Frutti di Mare
La Torta dei Campioni
seguente
La Torta dei Campioni