Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per monitorare e inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Proseguendo con la navigazione accetti la nostra politica riguardante l'uso dei cookies. Maggiori dettagli possono essere letti nella nostra privacy policy. OK Privacy Policy

Accedi con

oppure
Ti saranno inviate le istruzioni per recuperare la password all'indirizzo email fornito
Registrandoti, aderirai alla nostra Privacy Policy

Spaghetti alla Norma

La ricetta originale degli spaghetti alla Norma

Spaghetti alla Norma

Un evergreen della cucina italiana, gli spaghetti alla Norma

Ingredienti

Presentazione

Condividi

Spaghetti alla Norma: tutto il profumo della tradizione

Gli spaghetti alla Norma sono uno dei piatti che meglio simboleggiano la tradizione siciliana. La ricetta in origine nasce a Catania e il nome Norma gli fu attribuito dal commediografo siciliano Nino Martoglio, che, mangiandone un piatto, avrebbe esclamato “E’ una Norma!”, paragonandola all’opera di Vincenzo Bellini.

Spaghetti alla Norma: quando il pranzo diventa un’opera d’arte

”Che Norma!” avrebbe esclamato Nino Martoglio, noto commediografo catanese, quando ebbe ad assaggiare questo piatto gustosissimo, degno di essere paragonato ad una grande opera d’arte. Da ciò deriverebbe il nome della ricetta degli Spaghetti alla Norma. E chi potrebbe dare torto a Nino Martoglio? Morbido pomodoro fresco ad abbracciare il formato di pasta più amato dagli italiani e saporita ricotta salata ad amalgamare il tutto in un trionfo di sapore.

Realizzata con ingredienti semplici e genuini, questa pietanza racchiude tutto il profumo della terra di Sicilia. Proprio per la sua semplicità e bontà, la Norma ormai rappresenta l’intero stivale ed è considerata un grande classico della cucina italiana.

La dolcezza delle melanzane unita al pomodoro fresco, viene esaltata dalla sapidità della ricotta, e, insieme, danno vita ad un connubio di gusti unico e inimitabile, una sinfonia di sapori. Questo piatto nasce da ingredienti poveri, che uniti si trasformano in autentica poesia per il palato. Vediamo come preparare questa ricetta intramontabile della nostra tradizione gastronomica.

Ma la pasta ”alla Norma” è anche un piatto tipicamente estivo in cui la fa da padrone un altro ingrediente siciliano per eccellenza: la melanzana, che qui viene fritta prima di essere ridotta in listerelle da aggiungere agli spaghetti. Basilico fresco e profumato ed olio extravergine di oliva completano la preparazione di questo grande classico della tradizione siciliana.

  • 60 min
  • 4 Porzioni
  • Facile
  • Multipla

Procedimento

Passo 1
Segna come Completato

Lavate le melanzane e tagliatele a fette, quindi raccoglietele in una ciotola con acqua e sale, e lasciatele riposare per almeno un’ora. Scolatele, asciugatele bene e friggetele in abbondante olio ben caldo. Scolatele su un foglio di carta assorbente da cucina e tagliatele a listerelle, tenendone da parte qualcuna intera per la decorazione finale.

Passo 2
Segna come Completato

Tritate finemente la cipolla e fatela appassire in una casseruola con un filo di olio; versate la polpa di pomodoro, regolate di sale e di pepe, e fate cuocere fino a quando la salsa si sarà ridotta di un terzo. Spegnete, profumate con qualche fogliolina di basilico spezzettata e tenete da parte.

Passo 3
Segna come Completato

Lessate la pasta in abbondante acqua leggermente salata, scolatela al dente e versatela direttamente in padella con il sugo. Mescolate accuratamente e infine impiattate. Cospargete con la ricotta salata grattugiata, guarnite con qualche fogliolina di basilico e servite.

145 Visualizzazioni
145 Visualizzazioni
  • 60 min
  • 4 Porzioni
  • Facile
  • Multipla

Condividi sui tuoi canali social:

Oppure copia e condividi questo url
Spaghetti con Nero di Seppia, Tartare di Gamberone rosso e Bottarga
precedente
Spaghetti con Nero di Seppia, Tartare di Gamberone rosso e Bottarga
Pomodori col Riso
seguente
Pomodori col Riso