alice lifestyle leonardo marcopolo
difficoltà:
facile
metodo di cottura:
multipla
preparazione:
20min
tempo totale:
30min
tempo di cottura:
10min

Chi di voi non ha mai assaggiato la cotognata? Parliamo di quella goduriosa marmellata preparata con le mele cotogne, ovvero delle mele contraddistinte da un sapore molto particolare e non troppo dolce.

La nostra Monica Bianchessi ci consiglia di utilizzare la cotognata come farcia di dolci crostoni ripieni, ideali da offrire ad amici in occasione di feste e banchetti. I crostoni ripieni di cotognata sono perfetti soprattutto nel periodo di Carnevale.

Crostoni ripieni di cotognata ultima modifica: 2016-02-04T10:43:59+00:00 da alicecoccia
Ingredienti

Farina 00 : 250 g
Uova : 2
Burro fuso : 1 cucchiaio
Zucchero : 1 cucchiaio
Grappa (o vino bianco frizzante) : 1 cucchiaio
Vanillina : 1 bustina
Scorza di limone grattugiata : 1
Cotognata tagliata a dadini : 300 g
Olio di semi di arachide : q.b.
Zucchero a velo : q.b.
Sale : q.b.

Preparazione
1
Setacciate la farina 00 all’interno di una terrina o su  una spianatoia; versate al centro il burro, le uova, la grappa, lo zucchero, la vanillina e il limone, e amalgamate tutto con una forchetta.
2
Proseguite a impastare con le mani in modo energico per circa 10 minuti fino a quando l’impasto non risulti liscio ed elastico. Formate una palla, coprite con un canovaccio e lasciate riposare, sotto a una ciotola, per un’ ora.
3
Trascorso il tempo di riposo, dividete l’impasto in pezzi e tirateli con un matterello o con la macchina per la pasta, a uno spessore di 2-3 mm.

Con dei coppapasta di varie forme (cuori, stelline, fiori, dischetti…) ricavate tante forme e sistemate al centro un pezzettino di cotognata. Inumidite i bordi e premete per sigillare il tutto.
4
Scaldate abbondante olio di semi in una padella portandolo alla temperatura di 170 °C. Friggete i crostoni fino a doratura, scolateli per bene e fateli asciugare su doppi strati di carta assorbente da cucina. Spolverizzateli con abbondante zucchero a velo e serviteli su un vassoio.