alice lifestyle leonardo marcopolo
difficoltà:
facile
metodo di cottura:
in tegame
preparazione:
10min
tempo totale:
25min
tempo di cottura:
15min

Oltre alle più classiche crema pasticcera e crema chantilly, in pasticceria è molto usata la crema inglese. Una crema diversa da quelle comunemente usate nella preparazione dei dolci tradizionali ma amatissima da chiunque la assaggi per la prima volta. La crema inglese è una crema cotta molto fine e delicata. In genere viene servita fredda ed è ottima per accompagnare dolci secchi come le lingue di gatto o i biscotti alle mandorle, ma non solo.

Lacrema inglese, infatti, viene spesso usata in gelateria per la produzione di gelato alla crema e alla vaniglia. In quest’ultimo caso, i pasticceri aggiungono delle stecche di vaniglia per aromatizzare la crema.

Inoltre, la crema inglese se unita a gelatinizzante e panna, è ideale per il confezionamento delle bavaresi così come le conosciamo. Il segreto per ottenere una crema inglese perfetta? State attenti che, durante la cottura, il tuorlo non arrivi ad ebollizione. In questo caso coagulerebbe e la crema inglese non avrà una buona riuscita.

Come fare la crema inglese ultima modifica: 2015-02-18T09:04:36+00:00 da
Ingredienti

Latte : 1 l
Zucchero : 200 g
Limone : 1
Tuorli : 7
Sale : q.b.

Preparazione
1
In una casseruola portate a bollore il latte con 100 g di zucchero e una scorza di limone (oppure, a piacere, altro aroma come vaniglia, caffè, caramello…); a parte lavorate i tuorli con lo zucchero restante. Unite lentamente il latte caldo, filtrato, al composto di tuorli e zucchero, e mescolate accuratamente.
2
Rimettete il composto nella casseruola, trasferite sul fuoco e fate cuocere a fuoco lento, mescolando in continuazione e facendo attenzione a non far alzare il bollore, fino a ottenere la giusta consistenza. Versate la crema in una ciotola, filtrandola attraverso un colino a maglie fitte; coprite con un foglio di pellicola trasparente, messo a contatto, e fate raffreddare.