Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per monitorare e inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Proseguendo con la navigazione accetti la nostra politica riguardante l'uso dei cookies. Maggiori dettagli possono essere letti nella nostra privacy policy. OK Privacy Policy

Accedi con

oppure
Ti saranno inviate le istruzioni per recuperare la password all'indirizzo email fornito
Registrandoti, aderirai alla nostra Privacy Policy
  • Home
  • Ricette
  • Minipandorini al Cotechino con Fonduta di Salva Cremasco

Minipandorini al Cotechino con Fonduta di Salva Cremasco

Minipandorini al cotechino: un originale e gustoso piatto

Minipandorini al Cotechino con Fonduta di Salva Cremasco

I minipandorini al cotechino sono un aperitivo ricco e succulento con una deliziosa copertura di fonduta

Ingredienti

  • Per la fonduta

Presentazione

Condividi

Minipandorini al cotechino con fonduta di salva cremasco: ideale aperitivo per le feste

I minipandorini al cotechino sono un ottimo e fantasioso piatto da servire durante l’aperitivo. Sono stuzzichini di pasticceria salata ideali soprattutto nei giorni di festa natalizi o a Capodanno. Sono ricchi di gusto e estremamente sostanziosi.

Gli ingredienti fondamentali che rendono questa ricetta così prelibata sono il cotechino e la fonduta di salva cremasco. Il cotechino è un salume consumato cotto il cui nome deriva dalla cotica, ovvero la cotenna del maiale. La fonduta di salva cremasco è la saporita ciliegina sulla torta. Il salva cremasco DOP, un formaggio tipico nella zona bergamasca, ha un gusto intenso, sapido e cremoso.

I minipandorini al cotechino richiedono una preparazione un po’ lunga ma non difficile. I vostri commensali saranno colpiti dall’abbinamento di gusti dolci e salati in un aperitivo unico nel suo genere. Questo stuzzichino farà breccia soprattutto nel cuore di chi ama talmente tanto il pandoro da non poterne fare a meno anche nella pasticceria salata.

  • 30 min
  • Facile
  • Multipla

Procedimento

Passo 1
Segna come Completato

Per la fonduta

Eliminate la crosta al salva cremasco, tagliatelo a fette sottili e raccoglietele in una ciotola. Coprite con il latte e lasciate riposare per circa un’ora.

Passo 2
Segna come Completato

Intanto, tagliate a fette il cotechino, eliminate la pelle e sbriciolatelo. Setacciate la farina con il lievito in una ciotola. Aggiungete le uova, la panna fresca, il burro, ammorbidito, e 2 dl di olio, e mescolate. Aggiungete il latte e il parmigiano, e amalgamate fino a ottenere un composto omogeneo.

Passo 3
Segna come Completato

Completate con le briciole di cotechino, regolate di sale, profumate con un po’ di timo e di maggiorana, tritati, e mescolate. Distribuite il composto nello stampo, riempiendo fino a 2/3 i singoli comparti, imburrati; mettete in forno già caldo a 200 °C e fate cuocere 20-25 minuti.

Passo 4
Segna come Completato

Mentre i minipandorini sono in cottura, preparate la fonduta. Prelevate le fettine dal latte, senza sgocciolarle troppo e mettetele in una casseruola. Aggiungete il burro freddo, mettete sul fuoco e fate fondere dolcemente a bagnomaria.

Passo 5
Segna come Completato

Mescolando velocemente, incorporate i tuorli, uno alla volta, e lasciate addensare per altri 2-3 minuti a bagnomaria, per ottenere una fonduta vellutata e della giusta densità. Al termine, profumate con una macinata di pepe.

Passo 6
Segna come Completato

Una volta a cottura, sfornate i minipandorini e lasciateli intiepidire, quindi sformateli in un piatto da portata. Irrorate i minipandorini con la fonduta, profumate con una macinata di pepe, decorate con qualche fogliolina di timo e servite.

174 Visualizzazioni
174 Visualizzazioni
  • 30 min
  • Facile
  • Multipla

Condividi sui tuoi canali social:

Oppure copia e condividi questo url
Tartare di Piemontese alle Olive Taggiasche e Datterini Secchi
precedente
Tartare di Piemontese alle Olive Taggiasche e Datterini Secchi
Crêpes con fiori di zucca e baccalà
seguente
Crêpes con fiori di zucca e baccalà