alice lifestyle leonardo marcopolo

Quest’anno la Pasqua arriva nel pieno della primavera. La nostra tavola allora, così come il menu di Pasqua che andremo a preparare, non potrà che avere i colori allegri e delicati di questa magnifica stagione. Le ricette che abbiamo scelto sono ricche e golose, come esige l’occasione.

Andiamo allora a vedere, portata dopo portata, come comporre il nostro menu per il pranzo di Pasqua 2014.

Pranzo di Pasqua 2014: antipasto

Foto crostoni di peperoni al Parma, antipasto di Pasqua

Antipasto di Pasqua: crostoni di peperoni al crudo di Parma

Iniziamo dall’antipasto: crostoni di peperoni al crudo di Parma, un piatto semplice e veloce da preparare ma dal successo assicurato. L’accostamento dei peperoni con le acciughe, la fontina e il crudo di Parma risulta particolarmente gradevole e saporito e i colori sono una vera gioia per gli occhi. Con un piatto semplice ma molto invitante porterete immediatamente in tavola un’aria di festa.

Preparazione dei crostoni ai peperoni

Arrostite i peperoni sulla fiamma del fornello. Una volta abbrustoliti toglieteli dal fuoco  e lasciateli freddare in un sacchetto di carta. Togliete la pelle, eliminate i semi e le coste bianche interne e tagliate a listarelle. Scaldate in una padella l’olio d’oliva e aggiungete le acciughe e lo spicchio di aglio schiacciato. Una volta rosolato, toglietelo e aggiungete i peperoni. Salate, pepate e spolverizzate con il prezzemolo tritato.Tostate il pane e aggiungete sopra ogni fetta la fontina e i peperoni. Passate in forno a 200°C per 5 minuti, completare ogni crostone con una fetta di prosciutto e servite.

Consulta la ricetta completa dei crostoni di peperoni al crudo di Parma

Pranzo di Pasqua 2014: primo piatto

Foto pasta paglia e fieno con fave, cotto e menta

Primo piatto di Pasqua:  paglia e fieno con fave e besciamella al prosciutto cotto e menta

Per il condimento del nostro primo piatto, dal momento che quest’anno la Pasqua cade così alta, abbiamo scelto le fave. Prepariamo allora un buon piatto di paglia e fieno con fave e besciamella al prosciutto cotto e menta, altra ricetta piuttosto semplice ma dal gusto assai delicato, perfetto per l’occasione. Come non notare poi i meravigliosi colori del piatto?

Preparazione della paglia e fieno con fave

Iniziamo dalla besciamella: mescolate il latte bollente con burro e farina fino ad ottenere una salsa liscia e cremosa. Frullare il prosciutto cotto, unitelo alla besciamella insieme al prezzemolo e alla menta tritati grossolanamente. Scottate le fave e privatele della buccia. Intanto lessate la pasta, quindi scolatela, conditela con le fave e la besciamella e versatela in una pirofila imburrata. Unite burro e parmigiano e fate gratinare in forno.

Consulta la ricetta completa della paglia e fieno con fave, cotto e menta

Pranzo di Pasqua 2014: secondo piatto

Foto costolette di agnello con sesamo e pistacchi, secondo di Pasqua

Secondo piatto di Paqua: costolette di agnello con semi di sesamo e salsa ai pistacchi di Bronte

E per la portata principale? Be’, in ogni pranzo di Pasqua che si rispetti non si può prescindere dall’agnello. Per chi non lo amasse, per questioni di gusto o per precise scelte ideologiche, abbiamo pensato anche ad un menu di Pasqua senza agnello o addirittura vegetariano. Per tutti gli altri però… costolette di agnello con semi di sesamo e salsa ai pistacchi di Bronte, un secondo piatto davvero eccezionale.

Preparazione delle costolette di agnello con sesamo e pistacchi

Pulite il carrè d’agnello e pulire le costolette in modo tale da avere meno grasso possibile. Passarle nella farina, nell’uovo leggermente salato e infine nel semi di sesamo. Cuocete in padella fino a rendere croccante la panatura.Una volta fatto, mantenere a 70° C in forno per una decina di minuti cosi da far ridistribuire i succhi della carne e mantenerla croccante. Servire con la salsa di pistacchi di bronte e i germogli di soia.

Consulta la ricetta completa delle costolette di agnello con sesamo e pistacchi

Pranzo di Pasqua: contorno

Foto insalata di indivia con avocado e crudo di Norcia, contorno di Pasqua

Contorno di Pasqua: Insalata di indivia con avocado e crudo di Norcia

E come contorno? Dopo un pranzo di Pasqua simile non si può certo scegliere qualcosa di banale. Noi vi proponiamo questa insalata di indivia con avocado e crudo di Norcia, un piatto fresco e gustoso, ideale per accompagnare il nostro secondo di carne.

Preparazione dell’indivia con avocado e crudo di Norcia

Pulite l’avocado e riducete la polpa a dadini. Lavate l’indivia e tagliatela a pezzetti. Raccogliete tutto in un’insalatiera, aggiungete le mandorle tostate e il prosciutto tagliato a listarelle. Aggiustate  di sale e pepe e condite con olio e qualche goccia di succo di limone.

Consulta la ricetta completa dell’indivia con avocado e crudo di Norcia

Pranzo di Pasqua 2014: dolce

Foto semifreddo alle fragole, dolce di Pasqua

Dolce di Pasqua: semifreddo alle fragole

Siamo giunti ormai alla fine del nostro menu. Quello del dessert è sempre un momento tanto atteso. Per quanto il pranzo di Pasqua possa essere stato ricco, nessuno rinuncerà mai alla sua bella porzione di dolce. Cerchiamo allora di portare in tavola qualcosa di eccezionale, che sappia stupire i nostri commensali e fargli venire l’acquolina in bocca. Cosa c’è di meglio di questo semifreddo alle fragoline di bosco?

Preparazione del semifreddo alle fragole

Montate a neve l’albume con lo zucchero a velo. Imburrate una teglia e formate delle piccole meringhe con un sac à poche, cuocerete in forno a 50° C per un paio di ore, con lo sportello socchiuso. Pulite le fragole e frullatene la metà. Quelle rimanenti vanno fatte a pezzi e messe a macerare qualche ora con l’acquavite e lo zucchero semolato. Mettete i semini del baccello di vaniglia nella panna e montatela  con il restante zucchero a velo; aggiungete le meringhe, raffreddate e fatte a pezzetti, e le fragole macerate e sgocciolate. Prendete lo stampo a forma di uovo, rivestitelo con l’alluminio e riempitelo col composto. Livellate per bene e coprite con altro alluminio. Mettete lo stampo nel freezer per 4 ore insieme al vassoio nel quale intenderete servire a tavola il dolce. Trascorso il tempo, sformate il dolce.

Consulta la ricetta completa del semifreddo alle fragole

Come apparecchiare la tavola per il pranzo di Pasqua 2014

Tavola di Pasqua 2014: tovaglia, piatti e bicchieri

Protagonista della nostra apparecchiatura per il pranzo di Pasqua 2014 è il simbolo stesso di questa festività: l’uovo.  Il colore dominante è il celeste cenere, che troviamo nella tovaglia come nelle decorazioni delle uova. E ovviamente nei piatti. Si tratta, infatti, di un servizio “quotidiano” che riprende i colori dell’apparecchiatura creando un bel connubio tra il bianco e le gradazioni dell’azzurro.
Data la semplicità dei colori, il consiglio è quello di osare un po’ con i bicchieri: sceglieteli in cristallo con lo stelo, che risplendano sulla tovaglia e diano un tocco prezioso alla vostra apparecchiatura.

Tavola di Pasqua 2014: il centrotavola

Per il centrotavola abbiamo scelto una variante originale e raffinata. Alcuni rami bianchi sospesi scorrono lungo tutta la tavolata, sarà facile trovarli e vi basterà solo spruzzarli con il colore per creare l’effetto della foto, e da questi pendono le tipiche uova decorate.
A completare il tutto ancora dei cestini di rafia per ogni piatto, e le uova adagiate al centro.

Tavola di Pasqua 2014: armonia cromatica

La caratteristica predominante di questa apparecchiatura è l’armonia cromatica. Molte gradazioni di colore, dal celeste al grigio, per comporre la tavola del pranzo di Pasqua. È anche molto facile da ricreare, vi basterà tenere presente alcuni elementi fondamentali come i colori delle uova decorative da abbinare alla tovaglia e il contrasto tra un servizio di piatti semplice e senza pretese abbinato ai bicchieri di cristallo, più raffinati. E infine l’ultimo tocco di luce è costituito dalle posate d’acciaio: hanno una forma lineare che si abbina perfettamente con il servizio di piatti.

Potrebbe interessarti anche:

Come addobbare l’albero di Pasqua

Pranzo di Pasqua 2014 ultima modifica: 2014-01-28T11:07:01+00:00 da