alice lifestyle leonardo marcopolo

Pancia gonfia? Ecco qualche rimedio per questo fastidioso disturbo! La pancia gonfia è un problema che dipende anche e soprattutto da quello che mangiamo. La nostra alimentazione è diretta causa del gonfiore addominale, dei disagi della digestione, dei piccoli o grandi disturbi che diventano anche estetici (come la cellulite).

Non sono pochi quelli che soffrono del gonfiore alla pancia! Nonostante questo, non ci si bada troppo se non quando è divenuto insopportabile guardarsi allo specchio! Purtroppo, non si va dritti alle cause della pancia gonfia cercando di capirne l’origine e si pensa più semplicemente che la soluzione sia mangiare di meno, togliere alcuni cibi (spesso pane e pasta, dolci) più imputati di essere la causa dei chili di troppo, come del gonfiore alla pancia e di altri disturbi. Oltre a queste misure però, ne dovremmo conoscere altre che possiamo mettere in atto. 

Le intollerenze alimentari

Alla base del gonfiore alla pancia ci potrebbe essere un’intolleranza a degli alimenti e non saperlo comporta disturbi evidenti, ogni volta che mangiamo. Vi sono dei test specifici mirati proprio a svelarci l’ipotesi che il nostro problema sia proprio un’intolleranza a determinati alimenti. Già dalla tavola si può iniziare a curare la propria salute, se ad esempio il gonfiore è il nostro problema, sarà utile conoscere quei cibi che ci aiutano a sgonfiare la pancia o almeno che non ne peggiorino la condizione. Conoscere anche alcune regole di base dell’alimentazione può essere importante per prendere accorgimenti preventivi. Ad esempio, non far mancare dal proprio equilibrio alimentare le fibre, bere acqua sufficientemente per idratare il proprio organismo ed espellere anche sostanze nocive attraverso le urine. Questi sono alcuni degli accorgimenti che possiamo seguire.

Il disturbo della pancia gonfia riguarda prevalentemente le donne che, dopo aver mangiato o in altre condizioni (di stress o ciclo mestruale) accusano una sensazione di gonfiore. Le cause sono un ristagno di liquidi nell’organismo (ritenzione liquida) e aria nell’intestino (avete mai sentito parlare di meteorismo e aerofagia? Sono due disturbi collegati al gonfiore intestinale causati da un eccesso di aria o gas nell’intestino).

Rimedi contro il gonfiore alla pancia… a partire dalla tavola!

Cosa mangiare per ridurre il gonfiore alla pancia? Prima di tutto sarebbe opportuno ridurre gli eccessi: pane, pasta e prodotti lievitati. Tagli anche ai cibi fritti o troppo conditi, al posto del condimento potremmo utilizzare le spezie.

Le cotture dei cibi

Per quanto riguarda le cotture, è preferibile ad esempio per i piatti di verdure, mangiare quelle cotte. Le verdure crude fermentano nell’intestino e producono aria e gas. Per un approfondimento sui metodi di cottura, potete visitare la sezione scuola di cucina

Le bevande

Il gonfiore e il gas sono anche causati da ciò che beviamo: bibite gassate ed alcoliche non sono indicate per chi ha questo problema. Per accompagnare i nostri pasti possiamo bere dell’acqua fresca, dei frullati, dei succhi di frutta, dissetanti ma salutari.

Regole a tavola

Mangiare bene non vuol dire solo scegliere il cibo in base alal qualità, ma significa anche “come si mangia”. Il consiglio è quello di mangiare lentamente masticando bene, assumendo una posizione comoda, da seduti.

Lo sport, il movimento e le sane abitudini

Dovremmo praticare almeno un’ora di sport (tre volte alla settimana), il movimento aiuta a smaltire, migliora la circolazione e tutte le funzioni dell’organismo. Un aiuto può venire anche dalla natura: dagli infusi alle tisane, dai decotti agli olii essenziali di alcune piante che hanno una funzione regolatrice delle attività intestinali.

Quali sono gli alimenti che ci aiutano?

Note le proprietà del finocchio che, oltre a sgonfiare la pancia, ci aiuta a digerire meglio. Anche il coriandolo, l’anice ed il cumino alleviano il gonfiore della pancia. 

Contro ansia e stress, cause scatenanti il gonfiore

Se è l’ansia a farvi sentire gonfi, in aiuto ci vengono molti preparati naturali, come ad esempio le famose tisane o altri rimedi che hanno un potere rilassante. Efficace è la valeriana, alla quale possiamo associare tiglio, melissa, biancospino e camomilla. Quest’ultima non è un vero e proprio depurativo, ma rilassa la muscolatura dello stomaco e dell’intestino determinando un miglioramento dei sintomi da ansia, quali tensione e spasmi.

Queste piante possono essere assunte come rimedio unico o in associazione tra loro, sotto forma di gocce, capsule o tisana. E’ sempre consigliabile rivolgersi al proprio medico curante prima di intraprendere per qualsiasi trattamento.

Pancia gonfia? Ecco cause e rimedi ultima modifica: 2012-06-01T09:49:58+00:00 da