alice lifestyle leonardo marcopolo

I dolci fritti di Carnevale

Le ghiottonerie fritte di Carnevale, zeppole, frittelle, frappe e quant’altro, incarnano perfettamente lo spirito di una delle feste più goduriose e allegre dell’anno.

Ogni regione e città ha il suo dolce tipico: nel Lazio ci sono le castagnole, che condividono con le “sorelle” frappe il primato di dolci più amati del Carnevale.

Queste golose palline di pastella dolce, semplicemente spolverizzate con lo zucchero a velo oppure arricchite con crema, ricotta o cioccolato, incarnano perfettamente lo spirito della festa.

A onor del vero, questi dolcini non allietano solo gli spiriti (e le gole) dei laziali, ma vengono preparati anche in Veneto, con il nome di fritole, Friuli, Marche e soprattutto Romagna.

Poi ci sono le zeppole, le storiche ciambelline di origine partenopea, decorate con un invitante cappello di crema pasticciera e un’amarena sciroppata, divenute un dolce irrinunciabile del Carnevale.

E ancora le frappe, così chiamate in Emilia, ma conosciute in Toscana come cenci e donzelle, lattughe e chiacchiere in Lombardia, bugie in Piemonte…, che vengono preparate a regola d’arte dalla nostra Monica in forme e fogge diverse e originali.

Insomma, una serie di golose preparazioni di Carnevale che, tuffate nell’olio bollente e poi fritte dorate, diventano delle irresistibili ghiottonerie a cui è impossibile dire basta.

Dolci di Carnevale: consigli di frittura

Ecco qualche consiglio di Monica su come friggere i nostri dolci di Carnevale…

  • Una volta pronta la padella con l’olio dovrete essere rapidi.
  • Organizzatevi per un lavoro a catena: sistemate uno dopo l’altro i piatti con le pastelle, la frutta da immergere e la verdura già tagliata.
  • Usate una friggitrice o una padella pesante per friggere.
  • Non riempite di olio la friggitrice oltre la metà e il wok non più di 1/3.
  • Usate il wok con 2 manici e utilizzate l’apposita griglia per far scolare e asciugare i fritti una volta pronti.
  • Asciugate bene i cibi prima di friggerli per non farli scoppiettare.
  • Tenete sotto controllo la temperatura dell’olio con un termometro senza arrivare al punto di fumo.• Mettete vicino al fornello un vassoio con carta assorbente da cucina per scolare bene il fritto.
  • Poi salatelo o passatelo nello zucchero e servite immediatamente.

Ricette dei dolci fritti di Carnevale

Bomboloni alla crema
Caramelle alle mandorle fritte
Castagnole al rum
Frittelle al miele e noci
Frittelle con uvette e pere
Frittelle di mele renette
Zeppole di Carnevale

Dolci fritti di Carnevale ultima modifica: 2013-07-21T15:56:21+00:00 da