alice lifestyle leonardo marcopolo

Quando si parla di torte della tradizione il pensiero corre subito alla torta della nonna. La torta della nonna è quel dolce friabile, dalla semplicità che conquista, preparato con pasta frolla, crema pasticcera, pinoli e una spolverata di zucchero a velo a completare l’opera. Le ipotesi sulle origini della torta della nonna sono varie e discordanti.

La versione più comune attribuisce la torta della nonna al cuoco fiorentino Guido Samorini, che creò questa torta a seguito di una scommessa. La scommessa partì da alcuni suoi clienti che, stanchi dei soliti dolci che la cucina offriva, gli proposero di stupirli con un dolce nuovo, a sorpresa, da preparare per la settimana successiva. Samorini presentò la torta della nonna, un dolce particolare che si distingueva dai tradizionali dolci che la cucina offriva.

Ma c’è un’affermazione del ben noto Pellegrino Artusi che insinua il dubbio per cui la torta della nonna sia una creazione di molti anni prima: …trovai il dolce ai pinoli e alla crema pasticciera un pasticcio gradevole, una frolla povera

foto torta della nonna

Che sia nata a Firenze o in un’altra regione, la torta della nonna ha avuto negli anni un successo tale da essere, ancora oggi, una delle torte più amate da grandi e piccini.

Certo, non si può dire che la torta della nonna sia un dolce leggero e adatto anche a chi ha problemi di diabete. La torta della nonna, infatti, ha un apporto calorico pari a circa 396 Kcal per 100 gr. Caloria più caloria meno, con la torta della nonna non si scende al di sotto delle 400 Kcal, contro le 250 dei comuni dolci da forno.

Gli ingredienti della torta della nonna

foto crema pasticcera

Uno dei punti forti della torta della nonna è la semplicità degli ingredienti: pasta frolla, crema pasticcera, pinoli e zucchero a velo. Ma per la preparazione della pasta frolla, base della torta della nonna, esistono due varianti. C’è chi preferisce utilizzare la margarina e chi, invece, predilige il burro. Noi consigliamo sempre di optare per il burro, poiché la margarina contiene acidi grassi trans, molecole lipidiche che aumentano la presenza del colesterolo cattivo con ripercussioni negative sulla salute cardiovascolare.

Consigli per la preparazione della torta della nonna

foto pinoli

Esistono, in realtà, due varianti della torta della nonna: la torta ricca e la torta povera. Quella che di solito troviamo in pasticceria, la versione più famosa, è la torta della nonna ricca: una base di pasta frolla su cui viene stesa la crema pasticcera e ricoperta di zucchero a velo e pinoli; la povera, invece, ha come nell’altra una base di frolla, un ripieno di crema ma con una copertura di pasta frolla, e pinoli poggiati sopra, a chiudere la torta.
Un’altra variante della torta della nonna è la torta del nonno, che prevede l’aggiunta del cacao alla preparazione della classica crema pasticcera.

A questo punto non resta altro da fare che mettere da parte la teoria per passare subito alla pratica: prepariamo una golosa torta della nonna.

Torta della nonna: ingredienti

  • Farina: 250 g
  • Zucchero: 120 g
  • Burro: 100 g
  • Uova: 2
  • Zucchero a velo: q.b.
  • Sale: un pizzico

Per la farcia della torta della nonna

  • Latte intero fresco: 1 l
  • Zucchero: 100 g
  • Uova: 6
  • Farina: 50 g
  • Limone: 1
  • Burro: 20 g
  • Pinoli: q.b.
  • Zucchero a velo: q.b.

Torta della nonna: preparazione

In un pentolino fate bollire il latte con la scorza del limone tagliata in un’unica striscia. Lavorate i tuorli delle uova con lo zucchero fino ad ottenere un composto spumoso e chiaro. Aggiungete la farina setacciata, il burro, poi a filo il latte bollente, a cui avrete tolto la buccia di limone e riponete il tutto a fiamma dolce, continuando a mescolare per evitare il formarsi di grumi. Quando la crema si è addensata, ponetela a raffreddare almeno un paio d’ore in frigorifero.

Dedicatevi ora alla preparazione della pasta. Mettete la farina a fontana sulla spianatoia, aggiungete lo zucchero, due tuorli e un albume, una presa di sale, quindi il burro ammorbidito a temperatura ambiente tagliato a tocchetti. Impastate velocemente, senza che il calore delle mani fonda troppo il burro, poi riunite il composto in una palla omogenea e liscia che avvolgerete in una pellicola e lascerete riposare mezz’ora in frigo.

Trascorso il tempo necessario, foderate con la pasta frolla una teglia rivestita con carta da forno, tirandola ben spessa sui lati e bucherellandola al centro con i rebbi di una forchetta. Ricoprite il centro con la crema, livellandola bene con una spatolina.

Infine spargete sulla superficie una manciata di pinoli, affossandoli un po’ nella crema. Infornate in forno preriscaldato a 180 °C per poco più di mezz’ora, lasciatela raffreddare prima di toglierla dallo stampo e servite la torta tiepida, spolverizzata di zucchero a velo.

Come fare la torta della nonna ultima modifica: 2015-01-29T12:32:31+00:00 da admin