alice lifestyle leonardo marcopolo

Quando si ha voglia di una cena sfiziosa ma non impegnativa, vi consigliamo di far cadere la vostra scelta sulla piadina sfogliata. Un’appetitosa ricetta ispirata alla cucina povera romagnola. Ma oltre alla ricetta base della piadina, esiste anche un’altra versione, da preparare ugualmente in casa con pochi semplici ingredienti.

Stiamo parlando della piadina sfogliata, una piadina più sottile e più morbida rispetto alla piadina classica, che si presta molto bene ad essere farcita e arrotolata. La piadina sfogliata può essere gustata intera, a mo’ di spring rolls o, una volta arrotolata, tagliata a fettine e servita in un piatto da portata.

Mettiamoci al lavoro e diamo il via ai preparativi in cucina.

Ingredienti della piadina sfogliata

  • Farina 00 (più altra per la spianatoia): 1 kg
  • Uova: 1
  • Latte: 200 g
  • Acqua: 220 ml
  • Sale: 20 g
  • Strutto: q.b.
  • Pepe: q.b.

Preparazione della piadina sfogliata

Setacciate la farina e fate la classica fontana; unite al centro l’uovo, 100 g di strutto, il sale e una manciata di pepe. Aggiungete, un po’ alla volta, l’acqua e il sale tiepidi. Impastate fino ad ottenere un composto liscio e omogeneo. Formate tante palline (di circa 120-130 g) e fate riposare per circa mezz’ora.

Schiacciate le palline e tirate una sfoglia spessa 2-3 mm; spalmate un sottile strato uniforme di strutto e arrotolate la piadina ben stretta, così da creare un rotolo compatto. Chiudete il rotolo ottenuto e formate una chiocciola. Procedete a realizzare le altre palline di pasta, avvolgetele nella pellicola trasparente e fate riposare per  un’ora.

Fate scaldare per bene un testo di terracotta (o una piastra) su fuoco medio: la cottura deve essere rapida, altrimenti la piadina sfogliata perde morbidezza e si secca subito. Stendete le chiocciole di impasto a 3 mm di spessore, aiutandovi con un po’ di farina.

Mettete sul testo, attendete per qualche secondo e poi fatela ruotare di continuo su se stessa con la mano, senza mai capovolgerla. Quando si sono formate le tipiche bruciacchiature, giratela e cuocete l’altro lato. Togliete e procedete a realizzare le altre piadine. Se avanzano, si conservano in frigorifero per una settimana.

Come fare la piadina sfogliata ultima modifica: 2015-03-31T14:54:59+00:00 da