alice lifestyle leonardo marcopolo

Sapete come fare la pasta brisée dolce? La pasta brisée, nonostante le sue origini francesi, è diventata nel tempo uno dei capisaldi non solo della pasticceria ma dell’intera cucina italiana.

Perché la pasta brisée è molto usata?

foto crostata di frutta

 

La spiccata versalità della pasta brisée la rende perfetta per ogni tipologia di piatto, da torte dolci a quiche lorraine salate fino a tartellette farcite da servire come antipasto. Di istinto potremmo pensare che la pasta brisée è una preparazione adatta a dolci come crostate di frutta o torta della nonna. Ma non è così.

La pasta brisée è una preparazione ottima anche per torte rustiche salate, da farcire con verdure, mozzarella o salumi. Il suo gusto neutro, infatti, permette di utilizzare la pasta brisée per ogni tipo di ricetta, da quelle salate alle più dolci.

Perché la pasta brisée dolce?

foto pasta brisee

Coma abbiamo già detto, la pasta brisée può essere impiegata anche per la realizzazione di splendidi piatti. Ma se volessimo dare quel tocco di sapore in più al nostro dessert, forse è bene distinguere la pasta brisée dolce da quella salata, ed usare le diverse ricette a seconda delle proprie necessità.

In questo caso ci siamo dedicati alla preparazione della pasta brisée dolce, una variante della più classica pasta brisée a cui è stata aggiunta la dolcezza di due ingredienti molto comuni: il miele e lo zucchero. Nella versione tradizionale della pasta brisée, invece, sono sufficienti soltanto tre ingredienti: farina, burro e acqua.

Ingredienti per la pasta brisée dolce

  • Farina: 300 g
  • Burro: 100 g
  • Zucchero: 20 g
  • Miele: 1 cucchiaio

Per la teglia

  • Legumi secchi

Preparazione della pasta brisée dolce

Tagliate il burro senza toccarlo in modo da scaldarlo il meno possibile. Senza impastare eccessivamente, incorporate la farina, lo zucchero e il miele con acqua ghiacciata in quantità sufficiente a ottenere un impasto morbido e sodo.

Lasciate riposare poi la pasta, raccolta in una palla per mezz’ora in frigorifero. Trascorso questo tempo, riprendete la pasta, lavoratela brevemente e stendetela con un mattarello, ripiegandola su se stessa più volte.

Ora la pasta è pronta per fare da base a crostate o tartellette, che potrete farcire a piacere con creme, marmellate e panna.

Se la farcia dovesse essere cotta, potete cuocere la pasta brisée separatamente. Dovete però bucherellare il fondo con i rebbi di una forchetta e disporre sulla superficie i legumi secchi per evitare che si creino antiestetiche bolle d’aria.

Come fare la pasta brisée dolce ultima modifica: 2015-04-16T14:39:06+00:00 da