alice lifestyle leonardo marcopolo


Cucinare la zucca
non è affatto complicato e le ricette alle quali si presta questo ortaggio, all’apparenza così difficile da utilizzare (forse per via della buccia molto coriacea e della polpa soda e ricca di fibra) sono davvero tantissime.

Se vi state dunque chiedendo come cucinare la zucca che sui banchi del mercato vi ha tentato tanto da convincervi ad acquistarla, con il suo colore arancio acceso, siete nel posto giusto. A differenza di altri ortaggi, per i quali in alcuni casi anche la buccia è commestibile , la parte della zucca che si usa per cucinare è esclusivamente la polpa.

Zucca

La zucca è oltretutto un ortaggio pieno di proprietà benefiche per l’organismo e non a caso è spesso inserito nelle diete dagli esperti di nutrizione: è ricchissima di acqua e fibre, contiene sali minerali (calcio, fosforos, zinco e potassio) e vitamine (principalmente A e C, ma anche beta carotene) e 100 g di zucca rappresentano appena 15 KCal.

Quando acquistare la zucca e come conservarla

La grande comodità della zucca è che si conserva a lungo: giunge a maturazione in agosto, la si trova anche fino a ottobre e può essere conservata per tutto l’inverno, come un ponte tra le due feste di Halloween e Carnevale. Questo però vale solo per la zucca intera, conservata al buio. In alternativa, una volta aperta, la zucca si può tenere cruda in frigorifero per pochi giorni, oppure nel congelatore dopo una sbollentata.

In qualunque modo decidiate di consumarla, l’importante, soprattutto per chi non ha un orto proprio, è acquistarla al momento giusto.
La zucca fresca la si riconosce con un colpetto: se le nocche emettono un suono sordo, è buon segno;  il picciolo deve essere morbido e ben saldo alla base e la buccia priva di ammaccature.

Infine, qualora si comprasse la zucca già porzionata, bisognerà stare attenti che la parte esposta all’aria non sia disidratata.

Zucca

Vi suggeriamo qui i metodi più comuni per cucinare la zucca e alcune ricette sfiziose, dall’antipasto al dolce, che vedono protagonista l’ortaggio simbolo della festa di Halloween.

Come cucinare la zucca – Zucca al forno

Uno dei modi migliori per gustare la zucca è anche uno dei più semplici: zucca al forno.
Per prima cosa occorre pulire per bene la zucca, usando un coltello che vi permetta di eliminare bene i semi e i filamenti e quindi la buccia.
La buccia è molto coriacea e toglierla richiede una buona dose di energia e di manualità: prima di tagliarla, assicuratevi di aver  bloccato la zucca in modo fermo su una superficie non scorrevole.
A questo punto tagliate la zucca a cubotti di circa un centimetro per lato e disponetele su una teglia foderata con carta da forno.
Non occorrerà usare olio o grassi di nessun tipo, ma basterà cospargere la superficie della zucca con un po’ di sale grosso, del pepe in grani e del rosmarino.
Cuocete in forno a 200° per circa 20 minuti, avendo cura di girare le fette a metà cottura.
Se lo gradite, prima di portare in tavola completate con un filo d’olio extravergine d’oliva a crudo. Questa in foto è la zucca al forno dei nostri amici blogger Marco e Patrizia (“Niente dieta da domani”)

Cubotti di zucca al forno

Cucinare la crema di zucca e patate con stoccafisso

Cucinare la zucca in agrodolce

Cucinare la bavarese di zucca e patate

Cucinare i tortini di manzo alla zucca

Cucinare una torta di zucca e zabaione

Come cucinare la zucca ultima modifica: 2014-12-04T11:39:18+00:00 da